Estate finita ma il Cilento brucia ancora: tre roghi e 20 vigili del fuoco a lavoro

Pomeriggio impegnativo quello di ieri, venerdì, per i vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania e per i colleghi di Eboli. Tre incendi hanno messo a dura prova, per l’ennesima volta, il territorio del Cilento. I caschi rossi sono intervenuti a Torchiara, in località ‘Case bianche’. Poi a Perito, vicino un distributore di carburanti. E infine ad Agropoli, in contrada Palombe. Secondo quanto accertato fino a questo momento dagli inquirenti, i roghi potrebbero essere tutti di natura dolosa. L’estate è finita nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ma l’ira dei piromani non si placa. Dalle caserme del territorio fanno sapere che i pompieri restano sempre a disposizione del territorio e l’asticella dell’attenzione su certi episodi resta alta. 

©Riproduzione riservata