“Festa della Speranza” di Acciaroli, Valiante: “Vassallo esempio di legalità e radicamento al territorio”

Si è tenuta sabato primo settembre la prima giornata de “La Festa della Speranza” evento per, ed in memoria di, Angelo Vassallo.

Il dibattito “Problematiche della pesca nel Cilento” il primo di una lunga serie di eventi che focalizzeranno l’attenzione di Pollica – Acciaroli sulla figura del ‘sindaco pescatore’.

Il dibattito in oggetto è stato aperto da Antonio Grasso, rappresentante dei pescatori del Golfo di Policastro che ha dichiarato: “Le attuali leggi del settore sono contro i pescatori. Nessuno ci difende”. Quindi la parola passa a Gianni Pittella vice presidente del Parlamento Europeo che ha focalizzato, invece, l’attenzione sulla necessità di “… distinguere la pesca a secondo dei mari. Diversa è la pesca dei Mari del Nord da quella dei Mari del Sud. Bisogna ascoltare i pescatori e sensibilizzare le Regioni”.

Subito dopo è stata la volta del primo cittadino di Pollica Stefano Pisani: “Chi dirige i settori della pesca non ha grandi competenze – dichiara Pisani – Infatti bisogna supportare i pescatori, in primis i Comuni, che sono più vicini a loro. Bisogna dare una nuova prospettiva alla pesca che deve essere anche turismo; è importante ricordare le antiche tecniche come le alici di menaica diventate presidio Slow Food grazie anche ad Angelo Vassallo”.

La conclusione del dibattito, moderato dal giornalista Luca Pagliari, è affidata a Dario Vassallo presidente della Fondazione Angelo Vassallo: “Angelo – dichiara Dario Vassallo – era il sindaco pescatore e dalla sua esperienza dobbiamo ripartire per far crescere il settore. Coloro che operano nel settore pesca si devono associare e cercare di gestire i pontili in prima persona”.

La serata si è conclusa con la proiezione del cortometraggio “Il principe azzurro” a cura di Luca Pagliari, commissionato dalla Camera Commercio Ancona e dedicato ad Angelo Vassallo.

La giornata di oggi, domenica 2 settempre, ha visto come primo appuntamento alle 9.00 la cicloturistica organizzata da Audax Bike Cilento, mentre a partire dalle 19.00 si terrà l’incontro “Legalità e territorio”.

Argomenteranno in merito: don Luigi Merola presidente Fondazione “A voce d’è creature”, il senatore Pasquale Giuliano presidente Commissione Lavoro e Previdenza Sociale, Gianfranco Valiante presidente Commissione Anticamorra Regione Campania, Tino Iannuzzi membro Commissione Ambiente, Lorenzo Diana presidente Nazionale Rete per la Legalità, Giuseppe Cilento sindaco di San Mauro Cilento. Antonio Vassallo assessore Comune di Pollica e Gigi Di Fiore giornalista de “Il Mattino”.

A seguire la presentazione del libro “A voce d’è creature” di don Luigi Merola.

In particolare Gianfranco Valiante nel ricordare l’evento e la persona Angelo Vassallo commenta: “Ricordare Angelo Vassallo significa far conoscere e impegnarsi a diffondere soprattutto tra i più giovani i valori che esprimeva: l’amore per il territorio il radicamento alla sua terra, la lotta per la legalità e per l’ambiente”.

“Diffondere la cultura della legalità tra i ragazzi – continua valiante – è un dovere al quale non possiamo sottrarci ed in questo senso Angelo Vassallo rappresenta l’esempio più importante.

Vassallo ci ricorda – conclude valiante – che la battaglia per l’ambiente è legata a doppio filo con la battaglia per la legalità, che continua ad essere un’emergenza nel nostro paese”.