Terremoto politico a Torraca: sfiduciato il sindaco e revocate le cariche degli assessori

Infante viaggi

Il comune di Torraca si avvia al commissariamento, poiché è venuta a mancare la fiducia nell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ferdinando Ciamba su un punto fondamentale del bilancio comunale. La sfiducia è arrivata nel corso  dell’ultimo consiglio comunale di Torraca, venerdì sera, convocato per discutere tra l’altro di Tarsu e addizionale Irpef. Approvata all’unanimità la riduzione Tarsu del 15% sull’addizionale Irpef c’è stata la rottura. Sei voti a favore del sindaco Ciampa e sette voti contrari.

Il primo cittadino, preso atto di tale risfolto, ha così commentato:  «Non si tratta dell’otto per mille che dobbiamo andare a far pagare ai cittadini di torraca. Non approvando l’addizionale Irpef il bilancio non si potrà chiudere e il comune verrà commissariato. Tutto questo grazie al voto di voi sette, persone irresponsabili».

  • Vea ricambi Bellizzi

Sfiducia che ha avuto ripercussioni anche in seno alla Giunta comunale, riunita Immediatamente dopo la sospensione della seduta consiliare. Dopo aver fatto approvare il primo punto sulla riduzione della Tarsu, il sindaco ha revocato tutte le cariche della giunta, ovvero il vicesindaco Daniele Filizola e gli assessori Pasquale Brandi e Roberta Cosentino.

Adesso il comune di Torraca aspetta la nomina del commissario prefettizio che andrà a guidare l’amministrazione comunale fino alle prossime elezioni, che si svolgeranno durante la primavera del 2014.

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro