Capaccio-Paestum, ritardi nella consegna della corrispondenza. Intesa Comune-Poste italiane spa

A seguito delle segnalazioni da parte dei cittadini riguardo i ritardi nella consegna della corrispondenza nel territorio comunale di Capaccio Paestum, si è tenuto, su invito del sindaco, Pasquale Marino, un incontro presso il municipio del Capoluogo con i delegati territoriali di Poste Italiane Spa.

Il primo cittadino capaccese ed il vicesindaco, Lorenzo Tarallo, hanno esposto a Gennaro Di Domenico (in rappresentanza della direzione regionale dei servizi postali di Poste Italiane Spa) e Giuseppe Maiello (responsabile comunicazione Area Sud) i continui problemi lamentati dai residenti. I rappresentanti di Poste Italiane Spa hanno condiviso che, nell’ultimo periodo, la distribuzione quotidiana della corrispondenza ha effettivamente subito un rallentamento determinato dal turn over degli addetti al recapito. Pertanto, si sono scusati con i residenti delle zone interessate per i temporanei disagi ed hanno segnalato all’Amministrazione comunale, nello spirito della collaborazione attivata, le difficoltà che incontrano gli operatori del recapito, soprattutto in occasione del turn over, per l’incompletezza o l’errata compilazione di indirizzi comunicati per lo più alle aziende fatturatrici. Il sindaco, recependo l’appello di Poste, si è fatto carico di invitare i propri concittadini, per quanto possibile, ad indicare sempre con completezza i propri indirizzi, esortandoli a far modificare, qualora ne ravvedessero l’inesattezza, strade e numeri civici su bollette di utenze come luce, gas, acqua, telefono ed altro. Con il turn over dei portalettere, e la progressiva meccanizzazione del servizio, queste inesattezze rendono infatti difficile, se non impossibile, la consegna della corrispondenza.

Il vicesindaco Tarallo ha segnalato, poi, le criticità dei tempi di attesa che diventano insostenibili in particolari giornate del mese nei quattro uffici postali cittadini, e si è detto preoccupato per la cancellazione del turno pomeridiano nell’ufficio di Capaccio Scalo. Da Poste Italiane è arrivata l’assicurazione che la chiusura pomeridiana è limitata al periodo 18-30 luglio ed 8- 28 agosto, e che, dopo tale data, l’ufficio sarà operativo per l’intera giornata.