Psicosi attentato a Camerota, ubriaco con la jeep sulla folla: 2 feriti

Infante viaggi

Sono passate da poco le 20 di sabato sera. Marina di Camerota è ancora affollata di turisti. Un folle, già noto alle forze dell’ordine, ha tentato, a bordo della sua jeep, di investire i passanti. E poi è scoppiata una rissa. 

I precedenti
Al comando del fuoristrada c’era un boscaiolo, residente a Camerota, che si è reso protagonista, nei mesi scorsi, di almeno altri due episodi simili. In una occasione, l’11 giugno, l’uomo ha sfasciato l’auto di un imprenditore del Vallo di Diano e si è gettato in mare per assaltare la sua imbarcazione. Pochi giorni più tardi, invece, il 29 giugno, ha inseguito e aggredito un papà con il proprio figlio e ha minacciato con un’ascia i clienti di un lido.

Il fatto
Questa sera, invece, il boscaiolo, in preda ai fumi dell’alcool, era in compagnia della moglie e del figlio minore quando ha spinto il piede sull’acceleratore della sua jeep e ha tentato di investire la folla sul lungomare Trieste, all’altezza di un’agenzia di viaggi. I passanti, impauriti, hanno pensato in un primo momento si trattasse addirittura di un attentato. I pedoni hanno tentato di fermarlo, ma lui si è addirittura arrabbiato con chi ha intimato l’alt ed è sceso dal veicolo seguito dalla sua famiglia. E’ scoppiata una rissa. Bambini in lacrime e una donna è stata addirittura colpita al volto da un pugno. Anche un uomo è rimasto ferito nella colluttazione. Il boscaiolo non riusciva nemmeno a stare in piedi. I presenti hanno allertato i carabinieri. Dei fatti è stato informato anche il primo cittadino di Camerota. 

  • assicurazioni assitur

Poco istanti dopo
La moglie è riuscita a convincere il marito ad andare via. Il boscaiolo è salito sulla jeep, si è allontanato e dopo poco si è fermato in via Bolivar, nei pressi di un bar e di un negozio di articoli da pesca. E’ sceso di nuovo dal fuoristrada e ha afferrato un’ascia. «Dove sono, dove sono» urlava. Cercava probabilmente i protagonisti della rissa precedente. Anche qui i gestori delle attività commerciali della zona si sono allontanati e hanno allertato i carabinieri. Il folle è risalito sulla jeep e ha lasciato via Bolivar a tutta velocità.

I soccorsi
Intorno alle 21 sono arrivati i carabinieri della compagnia di Sapri che insieme al sindaco hanno presidiato la zona e discusso sull’accaduto. Gli inquirenti hanno ascoltato anche alcuni testimoni oculari e ora sarebbero alla ricerca dell’uomo.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur