• Home
  • Cronaca
  • Scoperto cadavere vicino al Sele: è un 50enne di Centola

Scoperto cadavere vicino al Sele: è un 50enne di Centola

di Marianna Vallone

Il cadavere di un uomo è stato trovato nel primo pomeriggio di lunedì, intorno alle 14, in un’area nei pressi del fiume Sele a Capaccio. Il corpo è stato scoperto dopo una segnalazione anonima arrivata ai carabinieri di Capaccio Scalo. Si tratta di un cinquantenne di Centola, Antonio Naddeo. L’uomo è stato trovato nella sua auto, una Toyota Yaris rossa, con il corpo riverso sul sedile a lato del conducente e senza evidenti segni di colluttazione. Secondo una prima ipotesi a uccidere l’uomo sarebbe stato un malore. L’uomo infatti potrebbe essere morto per arresto cardio vascolare. Il perché si trovasse lì, in località Precuiali di Gromola,  teatro di continui sversamenti abusivi di rifiuti, non è ancora chiaro. Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri della stazione di Capaccio Scalo e i colleghi del nucleo operativo di Agropoli, insieme ai soccorsi dell’ambulanza di Piazza Santini. I ris di Salerno sono al lavoro per i rilievi del caso mentre l’esame autoptico esterno è stato affidato dalla procura di Salerno a un medico legale.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019