• Home
  • Cronaca
  • Alburni, Feola: “Da domani sopralluoghi per interventi di messa in sicurezza della statale 166 e della S.p. 342”

Alburni, Feola: “Da domani sopralluoghi per interventi di messa in sicurezza della statale 166 e della S.p. 342”

di Marianna Vallone

L’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Marcello Feola, in seguito all’esito dei due tavoli tecnici coordinati stamattina a Napoli dal commissario per l’emergenza Sele, Edoardo Cosenza, ha dichiarato che partiranno da domani degli ulteriori sopralluoghi sia sulla strada statale 166 degli Alburni per la messa in sicurezza del costone roccioso che sulla strada provinciale 342, tra Rossigno e Sacco e sulla strada comunale di Piaggine per renderla sostitutiva della provinciale 11.

“Stamani- continua Feola- il gruppo di progettazione coordinato dall’Arcadis e di cui fanno parte la Provincia di Salerno, l’Anas, il Genio civile di Salerno e l’Autorità di Bacino Sele, ha stilato il cronoprogramma degli interventi per la messa in sicurezza della strada statale 166 e di altre arterie che attraversano il Cilento, il Vallo di Diano e gli Alburni”.

“Lunedì prossimo -conclude- un tavolo tecnico procederà alla programmazione di altri lavori urgenti sulle strade provinciali del territorio, anche nell’Agro nocerino sarnese che necessitano di un piano di intervento. Ringrazio l’assessore regionale Cosenza per aver dimostrato un tempestivo interessamento alle problematiche della viabilità provinciale e delle comunità a sud di Salerno”. 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019