Dal 4 al 7 luglio FestAmbiente e Legalità torna a Pollica: attesi Tirabassi e Papaleo

Infante viaggi

FestAmbiente e Legalità, parole, musica e cibo contro le ecomafia, il nuovo festival di Legambiente promosso insieme al comune di Pollica, in collaborazione con Libera, Slow Food e il parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, alla sua seconda edizione si svolgerà dal 4 al 7 luglio a Pollica, Acciaroli e Pioppi per onorare la memoria del sindaco Angelo Vassallo, ucciso nel 2010.

Per molti Pollica è, infatti, il comune che ha saputo ridefinire il proprio profilo scommettendo su ambiente e legalità, valorizzando al meglio le proprie risorse ambientali, promuovendo il territorio senza tradire le sue caratteristiche originarie. Giornalisti, scrittori, magistrati, artisti, si daranno anche quest’anno appuntamento per un lungo week end di parole, musica e cibo contro le ecomafie. Diverse le novità di questa seconda edizione: una intera area sarà dedicata ai bambini con laboratori e spettacoli di teatro di figura sui temi cari al festival che si svolgeranno presso il Museo del Mare di Pioppi.

Una piccola cittadella della legalità, della sostenibilità e del buon cibo sarà realizzata nella piazza centrale del Porto di Acciaroli. E ancora laboratori sulla Dieta Mediterranea, un mercatino della terra con Slow Food e produttori locali, spettacoli di artisti di strada e per la prima volta si balla senza decibel con djset silenziosi grazie a particolari cuffie wireless collegate alla consolle.

  • assicurazioni assitur

Apertura il 4 luglio con Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, Stefano Pisani, sindaco di Pollica e Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania. E la sera I Djaguaros in Fiori di Carta, concerto spettacolo con un inedito Giorgio Tirabassi, lo chef cilentano d’adozione Paolo Perrone nella fiction Benvenuti a Tavola e Paolo Sassanelli. Tra gli spettacoli anche il concerto spettacolo di Rocco Papaleo e di Tonino Carotone. Novità di quest’anno il Corso di cucina cilentana di casa aperto a turisti e cittadini che si svolgera’ presso il Castello dei principi Capano di Pollica e ogni giorno i partecipanti saranno impegnati nella preparazione di una ricetta tipica cilentana.

Ogni sera una giuria di esperti premieranno il miglior piatto. E quest’anno il festival diventa internazionale con una serata dal Continente desaparecido: da Cocaleros a Comuneros: il racconto dei produttori di zucchero artigianale di canna e cacao di Alce Nero nelle Ande Peruviane contro quella dei produttori di cocaina. Durante il festival sono previste escursione in barca, degustazioni, visite guidate Museo del Mare e Museo della Dieta Mediterranea, regate veliche, orti in porto.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro