Sapri, minoranza al vicesindaco: «Percorso amministrativo una vera iattura per la città»

Giunge in redazione la lettera che il gruppo di minoranza consiliare ‘Insieme per Sapri’ ha inviato al sindaco, al vice sindaco e ai consiglieri di maggiornaza di Sapri. La pubblichiamo integralmente.

Atteso che domenica 27/07/2014 pubblicamente nel corso di una manifestazione organizzata dal Comune Il vicesindaco, facendo un bilancio di metà mandato, non poteva fare a meno di ammettere il fallimento della esperienza amministrativa propria e conseguentemente dell’amministrazione di cui fa parte.

Su tali valutazioni il gruppo di minoranza non può che concordare unitamente, crediamo, alla stragrande maggioranza degli amministrati in considerazione delle note vicende del “Piano di zona”per le quali restiamo sempre in attesa delle annunciate querele, della paralisi dei lavori pubblici, dell’assenza di livelli minimi di progettazione o di interventi a sostegno delle fasce deboli, del commercio, dell’edilizia, del turismo, dell’arredo e dell’igiene urbana, dell’occupazione e del disagio giovanile.

Tuttavia, siccome tali autorevoli ammissioni stridono, in modo evidente, con i proclami e le vanesie auto celebrazioni che la s.v. sciorina costantemente ad una città sempre più allibita e incredula, appare sconcertante la diversità di vedute tra i vertici di una stessa amministrazione che dovrebbe lavorare all’unisono per il raggiungimento di obiettivi comuni partendo da analisi condivise.

E’ auspicabile quindi, alla luce di quanto esposto e nell’interesse della città, che il gruppo di maggioranza faccia chiarezza al suo interno e verifichi la utilità per la collettività di andare avanti in un percorso amministrativo contorto e contraddittorio che si sta rivelando una vera iattura per la città. 

© Riproduzione riservata