• Home
  • Cronaca
  • A Capaccio parte la raccolta differenziata anche alle utenze rurali

A Capaccio parte la raccolta differenziata anche alle utenze rurali

di Rito Ruggeri

Si è conclusa la campagna informativa rivolta alle utenze rurali di Capaccio Paestum per l’estensione del servizio di raccolta differenziata, divulgata dal Comune e dalla società Sarim. Da un sondaggio curato dal personale addetto, infatti, è emerso che la totalità delle famiglie intervistate presso le utenze rurali è soddisfatta che la raccolta differenziata porta a porta sarà espletato anche nelle loro località, e che molte persone già effettuano il compostaggio domestico senza alcun problema.

“Tutto ciò mi fa ben sperare che presto saranno raggiunti risultati di rilievo ancora maggiore in campo ambientale – commenta il sindaco, Pasquale Marino – aumentare la percentuale di raccolta differenziata non è soltanto un pregio di cui vantarsi, ma è un oggettivo aiuto al territorio ed ai cittadini, un modo per migliorare la qualità della vita”.

Al contempo, non sono state trascurate le utenze che già sono raggiunte dal servizio porta a porta: infatti, sabato scorso è iniziata una nuova campagna informativa itinerante. La Sarim, azienda incaricata del servizio, infatti, ha allestito un furgone ed uno stand, rigorosamente in cartone riciclato, che girerà nei maggiori luoghi di aggregazione del territorio capaccese, sia per informare la cittadinanza sia per eliminare dubbi sui materiali riciclabili e non. Verranno distribuiti anche degli interessanti gadget, uno shopper per potere andare a fare la spesa senza utilizzare sacchetti di plastica e ci sarà anche uno slogan che invoglierà a scegliere il “lato verde” della vita.

“Vorrei invitare tutti gli amici concittadini a rispettare le modalità e gli orari di conferimento – aggiunge Marino – in modo tale che non si creino più quelle discariche che siamo abituati a vedere appena fuori dai centri abitatati. Un miglioramento complessivo della raccolta differenziata equivarrà ad un miglioramento della vita di ogni singolo cittadino. Il 15 novembre prossimo, giorno d’inizio del porta a porta su tutto il perimetro comunale, saranno eliminati tutti i cassonetti dalle strade di Capaccio, ed al loro posto metteremo del terriccio che sarà piantato con dei fiori, perché non vogliamo più vedere rifiuti abbandonati”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019