«Correte, sparano all’impazzata», denunciati due bracconieri a Licusati

Infante viaggi

«Correte correte, stanno sparando all’impazzata!». E’ la telefonata, giunta alla centrale operativa della compagnia dei carabinieri di Sapri martedì pomeriggio, che ha messo immediatamente in azione gli uomini della stazione di Marina di Camerota. I carabinieri, agli ordini del luogotenente Massimo Di Franco, sono arrivati nella frazione Licusati, in località “Massede”, hanno seguito il rumore degli spari e si sono intrufolati tra la fitta boscaglia.

Si trattava di due bracconieri intenti a sparare ad alcuni volatili ma, alla vista degli uomini dell’Arma, hanno addirittura tentato la fuga tra la vegetazione provando ad occultare armi e selvaggina. Il tentativo di fuga, però, è stato vano perché i carabinieri hanno raggiunto immediatamente i due uomini, di 51 e 32 anni, e li hanno identificati, sequestrando armi, munizioni e selvaggina, quest’ultima tenuta nascosta sotto il giaccone di uno dei due. Per i due bracconieri è scattata la denuncia per “esercizio abusivo di attività venatoria in zona rientrante nel perimetro del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano”.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi