Anagrammato il nome del comune, ma non è un quiz

Da ieri, lunedì 3 novembre la strada provinciale 269 è stata chiusa per lavori. In seguito ai dissesti dell’arteria cilentana, al chilometro 16+600, nel comune di Ascea, presso la frazione di Mandia, si sta procedendo alla messa in sicurezza della strada. L’intervento urgente di protezione civile è finalizzato al ripristino funzionale della strada provinciale 269, nel tratto a ridosso del centro abitato di Mandia, interessato da un restringimento di carreggiata a causa di un fenomeno di smottamento. 

A creare curiosità tra i residenti del Cilento il bizzarro errore nel segnalare la deviazione di percorso. Per raggiungere Ceraso, infatti, bisogna prendere un percorso alternativo, unica pecca che è stato sbagliato il nome del piccolo comune cilentano, che sui nuovi segnali è stato riportato come Cesaro, anagrammandone il nome.
A causare confusione agli automobilisti non residenti la doppia indicazione stradale che riporta quella ordinaria per Ceraso in un senso, e il percorso alternativo per Cesaro nel senso opposto.