Cilento, spiaggia sommersa da resti e rifiuti dei lidi

La stagione estiva è finita da un pezzo ma i segni del suo passaggio sono ben visibili sulle coste cilentane, in particolar modo quelle di Policastro. A denunciarlo l’attivista ambientale Paolo Abate che ha provveduto a segnalare la situazione alle autorità competenti. Sulla spiaggia di Policastro infatti i lidi sono ‘amovibili’, cioè possono essere installati nei pressi degli arenili solo nel periodo estivo e, una volta giunto al termine, devono essere rimossi per ripristinare il terreno demaniale allo stato originario. Sembra però che alcuni gestori «furbetti» abbiano approfittato dei pochi controlli per abbandonare sulle spiagge i resti dei loro lidi. Ed ecco spuntare nel mezzo della natura pezzi di arredamento, diversi sacchi e teli di plastica. Nonostante sia area protetta, nel Cilento non è raro imbattersi in casi di inquinamento ambientale.

©Riproduzione riservata