Fare Verde Cilento segnala possibile inquinamento alla Calanca a Marina di Camerota (FOTO)

Infante viaggi

«Nella mattinata del 3 ottobre sotto la scala della Calanca scorreva, forse già dalla sera precedente, come si evince dalla profondità del letto creatosi nella sabbia, un neonato corso “d’acqua“ di dubbia provenienza, che lasciava ai bordi del letto una schiuma giallastra non dissimile da quella che compariva in chiazze e strisce in mare aperto». A farlo presente a mezzo stampa, con un missiva inviata al sindaco di Camerota e alla guardia costiera di Marina, è l’associazione Fare Verde Cilento, che denuncia un possibile inquinamento nello specchio d’acqua della Calanca.

Chi scrive è una componente attiva dell’associazione ambientalista Fare Verde Cilento che ha fotografato il tutto e ha raccolto – fa sapere – cautelativamente un campione del liquido che scorreva verso il mare. «Nelle foto che vengono prodotte – scrive – ce ne sono anche alcune di confronto, di date precedenti, che provano che in precedenza il valloncello era asciutto. Dal 2 al 3 ottobre non ci sono state precipitazioni che giustifichino la presenza di quel liquido, che inizialmente deve aver avuto una fuoruscita più irruenta,vista la dimensione del letto rispetto alla quantità d’acqua che scorreva ieri mattina».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro