• Home
  • Politica
  • Salerno: l’UDC esce dalla maggioranza della provincia

Salerno: l’UDC esce dalla maggioranza della provincia

di Vincenzo Di Santo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo la riunione dell’ufficio politico provinciale dell’UDC alla presenza di Ciriaco De Mita, del coordinatore provinciale Luigi Nocera, del consigliere regionale Cobellis, del capogruppo D’Agosto e dei consiglieri provinciali e comunali di Salerno Dopo aver valutato la situazione politico amministrativa della provincia a seguito delle recenti dichiarazioni del presidente Cirielli, l’ufficio Politico prende atto della rottura ed esce dalla maggioranza.

Ha firmato il documento anche Nunzio Carpentieri, assessore provinciale, manca invece la firma del secondo assessore che era assente ed ha parlato al telefono con Ciriaco De Mita.

Un passo indietro:

Il presidente della provincia do Salerno, giorni addietro aveva rilasciato un’intervista che per dovere di cronaca la pubblichiamo integralmente, detta notizia è stata pubblicata sul giornale on-line dentrosalerno.it  il 4 novembre 2010.

«Agli Assessori Carpentieri e Miano dico di continuare a lavorare con l’impegno di sempre. Finora hanno svolto il loro compito con competenza, in linea con gli obiettivi programmatici dell’Amministrazione. Comprendo le preoccupazioni di De Mita, Salerno non è più terreno fertile per le sue imprese coloniali. La provincia di Salerno è tornata finalmente ad essere dei salernitani. Per questo, nessuno, tantomeno lui, può e potrà continuare ad imporre il suo modello di potere, alimentato da un sistema prebendario e da logiche spartitorie che hanno condotto la Campania allo sfascio». Lo dichiara il Presidente della Provincia di Salerno, On. Edmondo Cirielli.




©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019