Nuove professioni per l’attuazione della Strategia Nazionale della Biodiversità

Infante viaggi

Se ne discute mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 18,30 presso l’aula magna della facoltà di Scienze Naturali dell’università di Salerno, in una iniziativa territoriale Verso la Conferenza Nazionale “La natura dell’Italia Biodiversità e Aree Protette: La green economy per il rilancio del Paese”, voluta dal ministero della Tutela del Territorio dell’Ambiente e del Mare che si terrà dal 11 al 13 dicembre prossimi a Roma.

Il dipartimento di Chimica e Biologia dell’università di Salerno è da anni impegnato nello studio e ricerca sul ruolo e la funzione dei servizi eco sistemici. L’approvazione della strategia nazionale della Biodiversità e la sua auspicata attuazione possono consentire un rilancio di queste importanti politiche per il paese in un momento di grave crisi internazionale. L’Unione europea nel lanciare lo slogan “Senza le aree protette, ed i loro servizi ecosistemici, l’Europa sarebbe notevolmente più povera”, ha inteso ribadire la necessità di un approccio scientifico al “Prioritized Action Framework “, (PAF) per definire cosa, dove, come e con quali risorse garantire la tutela dei siti della Rete Natura 2000 nello scenario della prossima programmazione 2014-2020.

Un’opportunità straordinaria per i giovani laureati in Scienze Ambientali che, nella aree protette, potrebbero sviluppare e concretizzare il loro impegno professionale e le loro competenze acquisite nel Campus Universitario di Fisciano. Nel 2010 la facoltà di Scienze e il dipartimento di Chimica e Biologia d’intesa con la Regione Campania hanno organizzato, su queste tematiche, un’intera settimana di approfondimenti e resoconti di studi e ricerche. II Sud ha sicuramente bisogno di espande ed innovare in questi campi per le continue aggressioni al territorio e alle sue risorse, per innestare un nuovo modello culturale che possa permettere la valorizzazione di un immenso patrimonio in termini naturali , culturali ed economici. La sfida è aperta è sta davanti a noi.

  • Vea ricambi Bellizzi

L’iniziativa dal titolo “Aree protette e attuazione della Strategia Nazionale della Biodiversità”, si terrà a Salerno dal 6 al 8 novembre prossimi presso la facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’università di Salerno, in collaborazione con l’istituto di studi sulle società del Mediterraneo – ISSM del CNR di Napoli e l’AISA (Associazione Italiana Scienze Ambientali) con la presentazione delle pubblicazioni “Aree protette sevizi eco-sistemici: indicatori, produzione e valutazione” – “Aree naturali protette: il futuro che vogliamo” il giorno 6 novembre dalle 15,30 presso l’aula magna della facoltà e la mostra fotografica e di esperienze scientifiche e culturali su “biodiversità e ricerca: investire sulle aree protette” dal 6 al 8 presso l’atrio della Facoltà,  in collaborazione con l’Aisa (Associazione Italiana Scienze Ambientali), l’Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica), e l’osservatorio europeo del paesaggio.

Ecco il programma

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi