• Home
  • Politica
  • Il prefetto diffida il comune di Camerota sul bilancio, il sindaco: «Atto formale»

Il prefetto diffida il comune di Camerota sul bilancio, il sindaco: «Atto formale»

di Biagio Cafaro

Il prefetto della provincia di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, ha diffidato il consiglio comunale di Camerota ad approvare, entro Natale, il bilancio di previsione 2013.

Nel caso in cui non fosse approvato il bilancio di previsione entro il termine perentorio del 24 dicembre sarà sciolto il consiglio comunale con conseguente commissariamento dell’ente.

«La diffida da parte del prefetto è un atto formale – dichiara il sindaco di Camerota Antonio Romano – se entro il 30 novembre non è stato ancora approvato il bilancio comunale».

Bilancio di previsione che è all’ordine del giorno per il prossimo consiglio comunale che si svolgerà sabato 7 dicembre.

Consiglio che si annuncia caldo in quanto il gruppo di minoranza “Un’altra Camerota” quest’oggi, giovedì, ha presentato un emendamento con il quale si chiede «l’esenzione dal pagamento Imu per i soggetti che hanno stipulato un contratto di comodato d’uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado che usano l’unità immobiliare come abitazione principale».

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019