• Home
  • Cronaca
  • Camerota, peschereccio affondato: via alla rimozione del relitto

Camerota, peschereccio affondato: via alla rimozione del relitto

di Redazione

In una notte di dicembre scorso, nell’area marina protetta degli Infreschi e della Masseta a largo di Marina di Camerota, il peschereccio “Orizzonte”, lungo circa 21 metri, affondò. A bordo c’erano tre persone che si riuscirono a salvare senza problemi con l’ausilio di una zattera di salvataggio. Sul posto intervennero prontamente un’imbarcazione di passaggio e gli uomini dell’ufficio circondariale marittimo di Palinuro della guardia costiera. Il peschereccio era partito dal porto di Sapri ed era diretto a Palinuro per una battuta di pesca. La Capitaneria di Porto aprì un’inchiesta per ricostruire la dinamica.

Dopo quasi 10 mesi dall’accaduto, prendono il via le operazioni di recupero del relitto che si trova all’altezza di torre Mozza, tra la baia degli Infreschi e la cala del Marcellino. Sarà una ditta di Maratea ad occuparsi della bonifica. Logicamente – fanno sapere gli addetti ai lavori – l’area sarà interdetta fino al termine delle operazioni. Le cause dell’incidente non sono ancora state accertate del tutto.

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019