Dalla Regione l’ok a Snam per il gasdotto che preoccupa il golfo di Policastro

0
19

La Regione Campania dà l’ok al contestato gasdotto Snam. Lo fa ufficialmente, con decreto dirigenziale 168 del 30 ottobre, attraverso quindi il parere favorevole alla procedura di valutazione di impatto ambientale e di incidenza. Colpo basso per i territori del basso Cilento che da mesi si erano riuniti per bocciare l’ipotesi di un metanodotto nel golfo di Policastro. Il progetto Sealine Tirrenica dovrebbe snodarsi tra Policastro Bussentino e Montesano sulla Marcellana, toccando anche i comuni di Casalbuono, Casaletto Spartano, Tortorella, Vibonati e Santa Marina. Ovviamente, prima dell’inizio dei lavori, la Regione chiede informazioni precise sulle aree di cantiere che verranno allestite per la realizzazione del tracciato del metanodotto, approfondimenti circa gli impatti nei confronti della fauna, inclusa quella fluviale, parere del Parco e degli enti che gestiscono i Siti di natura, il parere della Soprintendenza, delle autorità di bacino e delle Comunità montane coinvolte. Eppure, la richiesta del progetto di monitoraggio potrebbe rivelarsi un vero e proprio cavallo di Troia, pronto a far scoppiare una guerra nel territorio che non vede di buon occhio la realizzazione del progetto. L’infrastruttura è infatti a pochi passi dai siti naturalistici più importanti del territorio, parchi naturali protetti e siti di importanza comunitaria. Motivazioni a quanto pare non sufficienti. 

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here