FareAmbiente su atti delinquenziali ad Agropoli: «Solidarietà e sostegno al comitato sicurezza della città»

Si è costituito subito dopo la rapina a mano armata avvenuta in pieno centro ad Agropoli la settimana scorsa. E’ il comitato ‘sicurezza e legalità’ che si è da subito attivato con una raccolta di firme per chiedere aiuti e risposte concrete sui fatti di cronaca che la città sta affrontando.

Dopo l’aggressione di quattro ragazzi da parte di un gruppo rom nella piazza centrale e dopo la rapina alla gioielleria di Via Patella i cittadini si sono attivati per dire «no alla violenza» e portare sui tavoli delle istituzioni locali la grave situazione dell’ultimo periodo.

Anche l’associazione FareAmbiente ha espresso la propria solidarietà e il proprio sostegno alla campagna per la legalità promossa dal comitato. «La legalità – ha dichiarato il presidente di FareAmbiente, l’avvocato Benedetta Sirignano (nella foto) – è qualcosa che attiene ai diversi aspetti della collettività, deve intendersi non soltanto in una accezione positiva, nel senso di adoperarsi per la tutela e lo sviluppo ecosostenibile dell’ambiente, altresì in una accezione negativa, nel senso di astenersi dagli atti vandalici che deturpano l’ambiente ed il patrimonio storico della città».

Rapina in via Patella ad Agropoli, il sindaco Alfieri: «Fatto grave»

©Riproduzione riservata