• Home
  • Politica
  • Agropoli, caso Lido Oasi: nessun abuso d’ufficio del sindaco Alfieri

Agropoli, caso Lido Oasi: nessun abuso d’ufficio del sindaco Alfieri

di Biagio Cafaro

Soddisfazione da parte del sindaco di Agropoli Franco Alfieri per la sentenza del giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Vallo della Lucania in merito alla vicenda giudiziaria relativa alla sdemanializzazione e alienazione di un terreno in Via Kennedy, che si è pronunciato per il non luogo a procedere nei confronti dello stesso primo cittadino e di altri otto amministratori comunali perché il fatto non sussiste, così come richiesto dallo stesso pubblico ministero Alfredo Greco. Cade, dunque, l’accusa di abuso di ufficio.

«Dopo cinque anni è stata fatta giustizia – le parole del sindaco Franco Alfieri – Si è conclusa positivamente, con l’assoluzione perché il fatto non sussiste, la vicenda giudiziaria relativa al Lido Oasi. E’ l’evidente dimostrazione di come sia stato soltanto alzato un enorme polverone mediatico, che ha avuto come effetto quello di creare confusione nell’opinione pubblica e sottoporre tutti noi, per anni, ad ingiuste accuse, attacchi e speculazioni politiche. Siamo sempre stati fiduciosi ed eravamo certi di un esito positivo. E’ stata riconosciuta la piena trasparenza, correttezza e legittimità dell’azione amministrativa. Siamo soddisfatti, dunque, perché è stata fatta chiarezza e finalmente possiamo sgombrare il campo dai soliti strumentali sospetti».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019