Il manifesto del sindaco cilentano: «Benvenuti nel paradiso fiscale, che aspetti a trasferirti da noi?»

«Benvenuti nel paradiso fiscale, che aspetti a trasferirti da noi?»: non è l’invito dell’ufficio turistico delle Isole Cayman, ma il manifesto che da stamattina campeggia sui muri del comune di Pollica-Acciaroli, località balneare della costa cilentana indicata come «paradiso fiscale a norma di legge». Il manifesto, firmato dal sindaco Stefano Pisani, invita vacanzieri e turisti a prendere la residenza nel piccolo Comune del salernitano perchè «nel 2014 – recita il manifesto – l’amministrazione comunale non ha apportato maggiorazioni alla tassazione sotto l’imperio della Tares e nulla ha previsto neppure con la cosiddetta mini-Imu. Niente Tasi, e addizionale Irpef allo 0,2 per cento, il minimo in Italia. «Mentre in Italia le imposte locali aumentano – prosegue il manifesto – a Pollica dal 2008 si riducono progressivamente». «Una sana amministrazione della cosa pubblica – si legge ancora – insieme alla salubrità dell’ambiente e alla valorizzazione delle risorse culturali e paesaggistiche, ti consentono non solo di fare delle gradevoli vacanze, ma rendono anche agevole una sistemazione duratura nel nostro Comune». Di qui l’invito del sindaco Pisani a trasferirsi a Pollica,  definito «paradiso fiscale a norma di legge».

©Riproduzione riservata