Nakada ad Ascea: «Certa l’eruzione del Vesuvio», per Borrelli la Protezione civile dorme

Infante viaggi

Il giapponese Nakada Setsuya professore di geologia alla Tokyo University, tra i maggiori vulcanologhi mondiali, anche lui presente ad Ascea alla conferenza mondiale dei geoparchi non ha dubbi: «Il vesuvio erutterà di sicuro. Gli italiani farebbero meglio a parlarne e a prepararsi, così da avere un piano per gestire la situazione».

Dichiarazioni che lanciano un allarme inquietante in quanto una eventuale eruzione del Vesuvio rischierebbe di coprire di cenere buona parte del napoletano, come accadde a Pompei dopo l’eruzione del Vesuvio del 79 d.c..

  • Vea ricambi Bellizzi

«Anche se non si può prevedere quando, è importante ricordare che è un vulcano attivo e non dormiente» continua Nakada.

Allarmanti anche le dichiarazioni del responsabile regionale Francesco Emilio Borrelli, riportate sul Corriere del Mezzogiorno: «Tutto il mondo è preoccupato e lancia allarmi per i vulcani del napoletano. Solo la Protezione Civile nazionale continua a dormire sogni beati rinviando di anno in anno il piano dei Campi Flegrei e non aggiornando quello del Vesuvio. Una condotta a nostro avviso scellerata che pagheranno sicuramente le popolazioni del vesuviano e dei Campi Flegrei. Semplicemente non sappiamo a quale generazione toccherà pagare il conto».

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi