Casal Velino: riduzione della Tarsu per i 2013

Infante viaggi

Quest’anno per i contribuenti, in aggiunta al normale pagamento della Tarsu (tassa rifiuti solidi urbani) il decreto legge n.201/2011, convertito in Legge n. 214 del 22 dicembre 2011, prevede il pagamento di un nuovo tributo (la cosiddetta Tares) pari a 30 centesimi a metro quadrato da corrispondere allo Stato.

Dunque, pur non essendo stato disposto l’aumento della Tarsu da parte del comune, il cittadino – ai sensi delle disposizioni normative sopra indicate – si troverà a pagare di più, dovendo versare anche la Tares allo Stato.

Tuttavia, il Comune di Casal Velino, grazie ad una razionalizzazione dei costi ed ad una raccolta differenziata sul territorio che ha fatto conseguire un introito per il 2013 di € 160.000,00 quale ristoro ambientale (ovvero i contributi che i consorzi di filiera riconoscono al nostro Comune per le quantità di raccolta differenziata conferite), ha deciso di destinare le risorse resesi disponibili a diminuzione delle tariffe della TARSU per tutte le categorie di contribuenti in misura tale da neutralizzare l’incidenza dell’ulteriore tributo di 30 centesimi al mq a titolo di TARES da pagare allo Stato, come da prospetti riportati.
Il Comune introiterà di meno a titolo di TARSU per evitare che sui cittadini pesi l’ulteriore tassazione TARES, facendo in modo che la somma complessiva, Tarsu + Tares, da versare sia, anche se di poco, inferiore allo scorso anno rispetto alla sola Tarsu.

  • Vea ricambi Bellizzi

«Nel rilevare l’importanza di questo risultato, invito – scrive il sindaco Domenico Giordano in una lettera ai cittadini –, quindi, tutti voi (residenti e turisti contribuenti) a continuare su questa strada e mi permetto di sensibilizzare soprattutto coloro che ancora non si sono pienamente adeguati a questa pratica (mi auguro non volontariamente ma per superficialità e/o poca attenzione), non facendo ancora una buona raccolta differenziata dei rifiuti, sia perché non rispettano gli orari di conferimento, sia perché abbandonano i rifiuti lungo le strade e in aree rurali, ai piedi delle campane destinate alla raccolta del vetro o, ancora, dinanzi alle abitazioni di altri cittadini, richiedendo, così, l’impiego di maggiori risorse e, quindi, maggiori costi. 

 «Ricordo ai contribuenti ed ai turisti che frequentano la frazione Marina di Casal Velino che – conclude il primo cittadino Giordano –, solo per la frazione Marina, si effettua la raccolta dei rifiuti con il sistema delle postazioni mobili secondo orari e dislocazioni già vigenti lo scorso anno, che saranno confermate anche quest’anno».

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro