Tragedia sulla Cilentana, mamma muore: figlio grave. Mezzi sequestrati dai carabinieri, autopsia in forse

Stava andando in ospedale con il figlio in scooter quando improvvisamente è rimasta vittima di un tragico incidente stradale. Daniele D’Anchise aveva 53 anni. Era originaria di Napoli ma vive a Castellabate da anni. Il figlio, M.M. di 33 anni, ha tentato di rianimarla ma non ce l’ha fatta. Lui ora si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia. Il bollettino medico parla di una frattura al bacino, una lesione alla spalla e un trauma cranico. Il 33enne ha visto morire la mamma sotto i propri occhi. Ieri erano circa le 7 quando, per cause non del tutto accertate, un’automobile li ha travolti. Alla guida della Opel un agricoltore di Capaccio. Da una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti sembra che l’autovettura, per cause in via di accertamento, abbia invaso la carreggiata opposta finendo così contro lo scooter guidato dal trentatreenne. I carabinieri della compagnia di Agropoli, agli ordini del tenente Manna, e quelli della stazione di Capaccio, stanno cercando di far luce sul caso. Sul posto, ieri mattina, sono intervenute due ambulanze rianimative dell’Humanitas di Agropoli e di Licinella. L’automobile e lo scooter sono sotto sequestro. La salma della donna, una volta effettuati tutti i rilievi e una prima visita esterna del medico legale, è stata trasportata alla sala mortuaria dell’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia. Il magistrato della procura di Salerno dovrà decidere se procedere o meno con l’esame autoptico.

©Riproduzione riservata