• Home
  • Cronaca
  • Un film sulla tragedia dei sub di Palinuro, procura di Vallo: «Servirà per assemblare i tasselli del giallo»

Un film sulla tragedia dei sub di Palinuro, procura di Vallo: «Servirà per assemblare i tasselli del giallo»

di Marianna Vallone

Gli ultimi movimenti di Susy Cavaccini, Andrea Pedroni, Douglas Rizzo, Panaiotis Telios, quest’ultimo difeso dagli avvocati Benedetta Sirignano e Silverio Sica, saranno ricostruiti in una rappresentazione filmata.

A chiederlo è la procura di Vallo della Lucania per «assemblare i tasselli del giallo dell’estate scorsa dove hanno perso la vita i quattro giovani sub». A distanza di quasi un anno, non sono ancora chiare le cause e le dinamiche della tragedia che coinvolse i quattro giovani sommozzatori nella tragedia della grotta del sangue di Palinuro.

GUARDA LE FOTO

Intanto la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, pare preveda in calendario una nuova puntata dedicata alla tragedia avvenuta nella cittadina cilentana. Presenti nella trasmissione di ottobre furono gli avvocati Sica e Sirignano, quali legali della famiglia delle vittime. Le indagini sul dramma, che allo stato attuale prevede ben quattro indagati (della Pesciolino Sub e della Big Blue School), sono altamente tecniche, e infatti sono stati nominati periti e consulenti tecnici qualificati in materia di immersioni subacquee. Per fine febbraio è previsto il termine di chiusura delle indagini patrimoniali.

«Ci riteniamo molto soddisfatti – commentano al Giornale del Cilento gli avvocati Sica e Sirignano – del lavoro di indagine svolto fin’ora dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, auspicando che venga accertata ogni verità sulla tragedia del 30 giugno scorso».

LE TRAGEDIE PRECEDENTI IN QUELLE GROTTE

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019