Agropoli, forzato posto di blocco: fermati 3 stranieri

Infante viaggi

Questa notte, tra domenica e lunedì, verso le 2.30, un’auto ha forzato un posto di blocco non fermandosi all’alt dei carabinieri. Da lì è nato l’inseguimento in seguito al quale sono stati fermati e condotti in caserma 3 persone, 1 marocchino e 2 donne rumene, mentre un quarto marocchino è ricercato.

L’inseguimento ha portato entrambe le auto fuoristrada lungo via Barizzo – Foce Sele a Capaccio, con il ferimento di 2 carabinieri. In seguito all’incidente è intervenuta l’unità rianimativa Humanitas di Santa Venere e l’ambulanza medicalizzata dell’Asi di Piazza Santini. Il marocchino, ricoverato ad Eboli, ha riportato una sospetta frattura alla spalla ed un trauma cranico. I due carabinieri feriti sono stati condotti all’ospedale di Battipaglia per ferite lacerocontuse multiple al capo ed agli arti inferiori. Per uno di essi, si sono resi necessari 15 punti di sutura alla testa

  • assicurazioni assitur

In seguito all’interrogatorio, eseguito dai carabinieri di Agropoli diretti dal comandante Giulio Presutti, si è scoperto che i 4 non si sarebbero fermati al posto di blocco perché non in possesso dei regolari documenti di circolazione.

L’autovettura, infatti, una Volksvagen station wagon blu, è stata sequestrata poiché sprovvista di assicurazione e tutti i documenti del caso, oltre al fatto che l’uomo alla guida era senza patente e conduceva il veicolo sotto stato di ebbrezza. I 4 extracomunitari erano regolarmente provvisti di documenti di soggiorno. A seguito degli accertameti è stato arrestato il 34enne S.H., originario del marocco ma residente a Pomigliano d’Arco, per resistenza a pubblico ufficiale e sono state segnalate le due rumene. Nel frattempo continuano le ricerche del marocchino fuggiasco.

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro