• Home
  • Cronaca
  • Laurito: il Principe vuole la discarica ma il popolo non si genuflette e si ribella. La “rivoluzione” parte da San Giovanni a Piro

Laurito: il Principe vuole la discarica ma il popolo non si genuflette e si ribella. La “rivoluzione” parte da San Giovanni a Piro

di Luca De Martino

La Corte Costituzionale ha bocciato l’idea Cirielliana del Principato di Salerno ma il Principe non rinuncia a ricercare dei sudditi, magari da impiegare nel folle progetto della discarica di Laurito.

I cilentani non si genufletteranno e lo scatto d’orgoglio del nostro Cilento si rispecchia nelle parole del consigliere Pasquale Sorrentino del Comune di San Giovanni a Piro, che riportiamo integralmente:

“Questi i fatti in estrema sintesi. La provincia di Salerno ha individuato nel territorio comunale di Laurito un sito di stoccaggio per rifiuti biostabilizzati provenienti dallo “STIR” di Battipaglia. Il suddetto sito ricade interamente nel Comune di Laurito ed è contiguo sia al Parco Nazionale del Cilento che al Comune di Montano Antilia, prossimale ai territori di Celle di Bulgheria, Roccagloriosa, Alfano, Rofrano e Centola.

Giovedì 8 dicembre la passione civile e la tutela ambientale si danno appuntamento a Laurito per recuperare le ragioni di una scelta sconsiderata, per contrastare un assordante silenzio delle istituzioni, per interrogarci di un’incomprensibile scena muta del Parco Nazionale del Cilento, per dissentire da un inesorabile declino etico politico e sociale di un territorio saccheggiato oltre che nella sua piattaforma comunitaria anche nella sua indole più profonda, nella sua “sostanza”.

Ubicare una discarica di qualsivoglia dimensione in un sito ritenuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità equivale a un delitto non solo perché si attenta alla salute dei cittadini, ma anche perché non si tiene conto del loro lavoro, dei loro risultati nella loro pianificazione ambientale (raccolta differenziata, riciclo, pulizia ecc…), del loro futuro.

Da San Giovanni a Piro cresce un’accorata iniziativa di coinvolgimento giovanile, sociale e ambientale allo scopo di sollecitare una riflessione pacifica di contenuti, soluzioni alternative e fermo dissenso alla scellerata decisione, rammentando che il territorio non soltanto va sviluppato e orientato alla crescita ma soprattutto va difeso e tutelato. Per queste ragioni si è allestito un pullman A/R che partirà alle ore 16:30 da Piazza Giovanni Paolo II.

La mente e le gambe di tanti giovani si muoveranno in questa direzione, esattamente come le idee che le illuminano”.

ARTICOLI CORRELATI

Comitato Cilento oltre il rifiuto:” Chiudi a chiave l’indifferenza e avviati verso Laurito”

LINK ESTERNI

Cilento oltre il rifiuto

In piazza a Laurito

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019