• Home
  • Cronaca
  • Rofrano, economia solidale nel Cilento: le nuove frontiere della produzione e dello scambio

Rofrano, economia solidale nel Cilento: le nuove frontiere della produzione e dello scambio

di Marianna Vallone

“Economia solidale nel Cilento: le nuove frontiere della produzione e dello scambio” è il tema del convegno che si svolgerà nei giorni della Sagra del Bucchinotto (un dolce locale tradizionale tipico ripieno di crema di castagna)a Rofrano il 9 e 10 dicembre.

Informare e fare rete è la formula proposta. Questa attività rientra fra le Misure previste dal GAL Casacastra in attuazione dell’Asse IV del PSR in Campania.

Il Convegno affronterà i temi legati all’economia solidale e gli studi sulla promozione della Dieta Mediterranea. Ul tema di particolare rilevanza per i Comuni del Cilento che possiedono vari prodotti riconosciuti e di pregio, ma anche per la commercializzazione dei quali manca la massa critica richiesta dalla grande distribuzione o l’accordo di cooperazione tra produttori.

La discussione sulla produzione si sposa con l’approccio nuovo all’economia che può essere solidale ed utilizzare il volano della rinomata Dieta Mediterranea per aprirsi ai tanti che ricercano prodotti genuini e di qualità.

Aprirà i lavori di venerdì il sindaco di Rofrano Toni Viterale, con il presidente del GAL, Pietro Forte ed il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Amilcare Troiano. Seguiranno gli interventi di Osvaldo Marrocco (Istituto Alberghiero A. Keys), “Prodotti e stili alimentari della dieta Mediterranea”, Carmine Farnetano (Coordinatore del GAL Casacastra), “Sviluppo sostenibile formale e informale: focus sui GAS; Giacinto Chirichella (Responsabile Arcipelago Scec Salerno), “Solidarietà che cammina…”; Ferruccio D’Angelo (Responsabile Suolo e Salute Organismo di Controllo e Certificazione Agroalimentare), “Le denominazioni Comunali: DE.CO.

A seguire la tavola rotonda per approfondire l’argomento del turismo sociale, a cui parteciperanno Mimmo Pandolfo con “In cammino da Rofrano: escursionismo di proiezione europea e qualità dei sentieri”, e di Pier Luigi della Valle con “adottare un territorio con il turismo sociale.

Il GAL Casacastra, inoltre, in collaborazione con l’associazione Tutela Marroni di Castione, in provincia di Sondrio, ha promoso il 6° Concorso Nazionale “Dolci di Castagno”, ospitato dal comune di Cuccaro Vetere.

Tema del concorso 2011 è stato: “I dolci  realizzati con marroni, castagne e farina di castagne e nel comune cilentano sono arrivati dolci e biscotti provenienti da tutt’Italia, divisi nella sezione professionisti e non professionisti.

La giuria di esperti degustatori ha assegnato per la sezione professionisti “la pastorella d’ora” alla Pasticceria Pietro Macellaro (Piaggine), per la “Monoporzione Perla di Castagna”, mentre il secondo posto e terzo posto rispettivamente alla Pasticceria Orchiedea di Manilia Giuseppe (Montesano Scalo –SA-), per la Monoporzione al Profumo di Bosco, e all’Istituto Alberghiero di Sapri, per la Riccia alle castagne.

Nella sezione non professionisti la pastorella d’oro è andata a Mansi Luisa (Scala) per il suo Plum Cake di Castagne, quella d’argento a Boninsegna Bruna (Castione – Sondrio-), per la Marronata di Castione, quella di bronzo a Palmieri Anna (Cuccaro Vetere ).

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019