Centola, approvato bilancio di previsione. Stanziola: «Meno tasse ai cittadini, più risorse per ambiente e turismo»

Infante viaggi

Un bilancio che tiene conto delle esigenze dei cittadini, sì, ma che punta anche al turismo e all’ambiente. E’ il bilancio di previsione 2013, approvato dal consiglio comunale di Centola e reso pubblico nel corso dell’ultimo assise cittadino. Un bilancio che il sindaco Carmelo Stanziola definisce «all’ insegna del rigore e delle spese imposte su base nazionale, ma che tutela tutti i cittadini, operatori turistici, commercianti e le fasce deboli». Nessun servizio pubblico è stato tagliato, sono rimaste invariate le aliquote Imu ma
sono state diminuite le aliquote della Tarsu. «Il 30% in meno di Tarsu per le strutture commerciali e ricettive – spiega il consigliere comunale Cristiano Melucci, delegato al Bilancio e ai Tributi – e il 10 % in meno per le civili abitazioni. Questo è stato possibile – aggiunge Melucci – grazie ad una politica di risparmio messa in campo dall’amministrazione comunale che ha evitato sprechi, investendo principalmente sui servizi essenziali».  «Il nostro obiettivo – aggiunge il sindaco Stanziola – è migliorare i servizi e ridurre ancor più le tasse comunali. Oggi con l’approvazione del bilancio di previsione abbiamo una visione chiara di quello che ci aspetta». Tra gli obiettivi del 2014 quello di «avviare percorsi di risanamento dei debiti maturati negli anni – risponde Stanziola – e continuare ad investire in quelle che sono le politiche ambientali, sperando di garantire servizi qualificati e con ulteriori riduzione dei costi». Ma in consiglio si è parlato anche di ambiente ed edilizia. «L’amministrazione comunale ha ribadito che intende tutelare il territorio – ha dichiarato il presidente del Consiglio Gianfranco Ciccariello – e non consente forme di cambi di destinazione d’uso da strutture ricettive a civili abitazioni. Situazioni – precisa il presidente – che potrebbero innescare strani meccanismi. Su questo non transigeremo».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur