Disoccupato ruba cibo al supermercato, poliziotto di San Pietro al Tanagro gli paga la spesa

E’ stato sorpreso a rubare del cibo in un supermercato, ma anziché beccarsi una denuncia ha ricevuto un forte gesto di solidarietà e comprensione. I fatti risalgono a luglio, quando a Piacenza un disoccupato di 40 anni, sul lastrico da tempo, è stato sorpreso a rubare in un supermercato. Il personale del centro ha chiamato il 113 e sul posto è intervenuta subito la polizia che, parlando con il 40enne, ha scoperto la sua storia di povertà. E che quel furto era stato compiuto per fame. Il direttore ha deciso allora di non sporgere querela nei confronti dell’uomo e gli agenti delle volanti di Piacenza, anziché portarlo in commissariato, hanno messo mano al portafogli e gli hanno pagato la spesa. Un gesto di solidarietà, fortunatamente, non isolato. Sono tanti i carabinieri e poliziotti che si trovano in situazioni simili e improvvisano collette per dare una mano ai «ladri» affammati e spesso improvvisati. Si scopre oggi – da una tv locale, Italia2tv – che uno dei due poliziotti è originario di San Pietro al Tanagro e si chiama Gianpiero Ricotta. L’agente, insieme al 40enne e al suo avvocato, sarà ospite mercoled’ 9 settembre nella trasmissione A conti fatti in diretta dalle 10:55 per una puntata sul tema ‘Rubare per fame è meno grave?’.

©Riproduzione riservata