Guasto alla fognatura, materiale fecale tra le strade di Camerota: «A Comune manca capacità o volontà»

Ancora polemiche a Camerota. Dopo il mare sporco denunciato da un turista e i problemi legati alla distribuzione dell’acqua pubblica, arriva la segnalazione da parte di un abitante del posto, Giovanni Volpe, professionista, il quale segnala la radicale presenza di un inconveniente igienico-sanitario. Si tratterebbe dello sversamento di liquami fognari dal pozzetto tra via Giardino e via Grande di Camerota capoluogo. «Purtroppo – afferma Giovanni Volpe – devo sottolineare che o i responsabili del Comune di Camerota non hanno la capacità di risolvere tale problema o non hanno la volontà di farlo. Il problema – continua –  è stato segnalato più volte ogni anno, ed in una delle ultime occasioni il sindaco, Antonio Romano, mi ha assicurato che il problema sarebbe stato risolto. Si tratta – spiega Volpe – di sostituire circa cento metri di tubazione di fogna interrata, perché di diametro inferiore alla parte iniziale e quindi insufficiente».

Questa, infatti, sarebbe la quarta segnalazione che Giovanni Volpe raccomanda al comune, ma neanche questa volta non è riuscito a smuovere la situazione. «Il sindaco – dichiara Giovanni Volpe –  mi rassicurò dicendomi di aver interessato l’ufficio competente per la soluzione del problema, ma nulla di fatto. La fogna tra via Giardino e via Grande, si è nuovamente intasata – ribatte-. Dal tombino all’incrocio delle suddette vie, fuoriesce materiale fecale, che invade la strada, con danno alla salute pubblica, arrivando sino all’ingresso della mia abitazione, con la conseguenza che il materiale fecale mi entra anche in casa attraverso scarpe ed autovetture».

©Riproduzione riservata