Cilento, l’incubo della frana che divide in due il paese forse sta per finire?

Dal gennaio del 2014 una frana di notevoli dimensioni ha completamente ostruito il passaggio della strada statale 19 delle Calabrie all’altezza del chilometro 46. Sono più di 80, infatti, le famiglie che, trovandosi dal lato della frana, non riescono a raggiungere Auletta, o meglio, il centro del paese. Ma finalmente, forse, l’incubo sta per terminare. Ieri il presidente del comitato ‘Ponte Nuovo’ Christian Addesso, ha ricevuto un documento da parte dell’Anas a firma dell’ingegnere Nicola Prisco. Oggetto del documento è la comunicazione dell’esito della conferenza di servizi del 22 settembre dell’anno scorso in cui il progetto di ripristino definitivo è stato approvato con apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità. Lo scorso 18 luglio, invece, si è concluso l’iter di istruttoria per la valutazione di incidenza ambientale da parte della regione Campania, al quale dovrà seguire l’emissione del decreto dirigenziale in fase di completamento. Nel frattempo il progetto esecutivo è stato redatto, nel progetto sono state incluse le prescrizioni degli enti che hanno partecipato alla conferenza dei servizi. Il progetto è stato trasmesso lo scorso mese di agosto alla direzione generale dell’Anas, alla quale compete l’istruttoria tecnica, necessaria alla validazione e al successivo appalto dei lavori. 

 

©Riproduzione riservata