• Home
  • Cronaca
  • Fortunato a Squillante: «Riorganizzare il pronto soccorso di Sapri»

Fortunato a Squillante: «Riorganizzare il pronto soccorso di Sapri»

di Marianna Vallone

Riorganizzare il pronto soccorso dell’ospedale Immacolata di Sapri. E’ una delle prime emergenze del nuovo anno che il consigliere regionale Giovanni Fortunato porta sul tavolo del manager dell’Asl di Salerno. «Nell’ottica e nel rispetto del decreto che colloca il presidio ospedaliero di Sapri quale Dipartimento di Emergenza e Accettazione di secondo livello – ha spiegato Fortunato in una nota inviata a Squillante – ritengo necessario ed indispensabile un sollecito riassetto della Struttura finalizzato all’attuazione di percorsi di emergenza/urgenza adeguati e rispecchianti le esigenze territoriali. In particolar modo – continua – è necessaria la revisione e il conseguente adeguamento strutturale dell’Unità Operativa di Pronto Soccorso che si presenta inadeguata  da un punto di vista della logistica dei percorsi di emergenza urgenza ospedalieri».

«Il pronto soccorso, infatti – spiega ancora il consigliere regionale del gruppo Caldoro – non risulta essere collegato in maniera efficace né con la rianimazione né con la cardiologia. Così come non è altrettanto collegato con percorsi di emergenza urgenza pediatrici e traumatologici». Fortunato ha chiesto perciò un intervento tempestivo consigliando a Squillante di «individuare e delegare, se necessario, una figura istituzionale di coordinamento tecnico-sanitario che possa proporre e gestire protocolli e percorsi organizzativi, finalizzati ad una efficace operatività dei percorsi di emergenza/ urgenza nell’interesse unico della salvaguardia dei Livelli Essenziali di Assistenza della popolazione».

E sempre nell’ottica di un miglioramento dei servizi Fortunato ha anche richiesto «di potenziare il Pronto Soccorso saprese con nuovo e più moderno defibrillatore poichè quello attualmente utilizzato è piuttosto datato».

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019