Amministrative 2012: polemiche e nervosismo a Pisciotta

Non è ancora iniziata la campagna elettorale che partono le prime polemiche.  “Una mano per Pisciotta” vuole smaccarsi dalle etichette attribuitegli. Aniello Marsicano, tra i membri più  attivi di “Una mano per Pisciotta” ha voluto precisare che “non stiamo né con Vittorio Marsicano né con nessun altro. Siamo un’alternativa a tutti”.  

La smentita è giunta in merito all’articolo “Amministrative Pisciotta 2012: lo scontro fratricida dei Marsicano” dove si riportava anche una dichiarazione dello stesso sindaco f.f. Vittorio Marsicano: “Promotore di “Una mano per Pisciotta”, come detto, anche Vittorio Marsicano attuale sindaco f.f. di Pisciotta, il quale dichiara di essere disposto a mettersi in gioco: ‘Con umiltà e in qualsiasi ruolo, ribadisco qualsiasi ruolo, mi metto a disposizione per il raggiungimento degli obbiettivi che questo gruppo sta propugnando per Pisciotta’.”

Anche il sindaco f.f. ha voluto fare una precisazione, ma questa volta sul gruppo facebook “Una mano per Pisciotta”: “Vi è da fare una precisazione rispetto all’articolo uscito sul Giornale del Cilento: si afferma che io sia il promotore del gruppo “Una Mano per Pisciotta”, cosa non veritiera in quanto ho dato disponibilità all’iniziativa condividendo pienamente gli obiettivi. Probabilmente l’autore dell’articolo ha equivocato pensando che il gruppo sia espressione di uno schieramento politico già determinato. Tuttavia, benché si continui a sostenere che io sia a capo di una futura lista alle prossime elezioni amministrative, posso dire solo che resto a disposizione di qualsiasi iniziativa che rappresenti un’alternativa agli schieramenti storici che a Pisciotta hanno fatto la vita politica degli ultimi trenta anni”.

Il Giornale del Cilento precisa che nell’articolo non è stato scritto che Vittorio Marsicano sia a capo di uno schieramento politico, né tantomeno che il sindaco f.f. sia il promotore, bensì uno dei promotori.