Capaccio, ambasciatore cinese visita l’antica Poseidonia: «Auspico sempre più visite in questa città»

Infante viaggi

Una visita che è anche l’incontro tra due culture, oriente e occidente, che mai come in questo periodo sembrano avvicinarsi in una stratta di mano che rappresenta il preludio a rapporti non solo di natura turistica ma anche commerciale. Ding Wei è l’ambasciatore straordinario, plenipotenziario e viceministro alla Cultura della repubblica popolare cinese in Italia e nella giornata di sabato ha deciso una visita privata nell’antica terra di Poseidonia.

Per l’occasione ha incontrato il primo cittadino di Capaccio, Italo Voza, col quale ha visitato area archeologica e museo oltre a gustare le prelibatezze enogastronomiche che la piana pestana offre. «Paestum mi piace moltissimo, sono molto lieto di poterla visitare – dichiara l’ambasciatore – è una città antica patrimonio Unesco, ricca di cultura, storia e per questo conosciuta in tutto il mondo, ma sono particolarmente felice perché mi sono reso conto che il popolo pestano è stato in grado di conservare benissimo i templi nel corso del tempo». «I cinesi – continua – sono molto attenti alle culture dei vari Paesi, e sono consapevoli che templi greci ben conservati si possono trovare ad Atene, in Grecia, e ad Agrigento e Paestum in Italia. Auspico – conclude – che, in futuro, sempre più cinesi possano visitare questa splendida città».

  • assicurazioni assitur

Voza, dal canto suo, ringrazia l’ambasciatore per la visita: «Quello della Cina è un grande popolo – commenta il primo cittadino di Capaccio Paestum – in tutti i sensi, per questo ci auguriamo che l’attenzione dei cinesi verso Paestum possa crescere sempre di più, sotto l’aspetto turistico ed economico, noi ci attrezzeremo per accoglierli sempre nel migliore dei modi».

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro