Castellabate, aggrediti sostenitori del Marina di Camerota: dalla tribuna lanciano un seggiolino che colpisce due ragazzi

Trasferta spettacolare per il Marina di Camerota che ferma in casa la capolista Castellabate e viene seguita da circa 100 tifosi accorsi dal basso Cilento per sostenere gli undici di mister Infantini. Unica nota dolente, il lancio di un seggiolino da parte di una persona seduta in tribuna. Prima dell’inizio dell’incontro tra i Marina Boys, tifosi di Marina di Camerota, e il gruppo dei sostenitori della Vigor Castellabate, c’è stato uno scambio di sciarpe e una stretta di mano reciproca. Le due tifoserie hanno incitato i proprio beniamini per 90 minuti, ma nel mezzo è accaduto qualcosa di inspiegabile da parte di un cittadino che non c’entrava nulla. Due tifosi della formazione ospite sono stati colpiti da un seggiolino lanciato dalla tribuna centrale. Il primo ha riportato un leggero ematoma alla fronte, mentre l’altro è stato colpito alla nuca. Fortunatamente per i due non è stato necessario l’intervento dei sanitari. L’episodio si è verificato intorno al decimo minuto del secondo tempo, in seguito al lancio di un fumogeno da parte dei sostenitori del Marina sul rettangolo di gioco all’indirizzo del direttore di gara. Da lì, una persona presente in tribuna ha avuto un violento faccia a faccia con alcuni sostenitori del Marina di Camerota, chiedendo il perché di questo gesto visto che avrebbe potuto far bruciare il manto di gioco realizzato in erba sintetica da pochi mesi. Una scusa per surriscaldare gli animi visto che il Marina di Camerota attaccava e il Castellabate, nonostante il vantaggio, stava subendo il gioco degli ospiti. Non ci sono stati scontri. Non sono volati spintoni, nè tantomeno schiaffi o pugni. I tifosi ospiti cercavano di mantenere la calma e riportare tutto alla normalità, ma improvvisamente dalla tribuna centrale è volato un seggiolino verso l’area laterale occupata dai tifosi ospiti. Il match è stato sospeso fino all’arrivo dei carabinieri e dei vigili. La partita è ricominciata dopo venti minuti e il Marina di Camerota ha pareggiato su calcio di rigore grazie all’implacabile Salvatore Esposito. L’arbitro fischia la fine: è 1 a 1. Dall’episodio si dissociano i giovani ultras della Vigor Castellabate.  «Abbiamo calmato la situazione – dicono – visto che conosciamo alcuni tifosi del gruppo Marina Boys. Sinceramente, non sappiamo chi e perché ha lanciato un seggiolino nel loro settore». Secondo indiscrezioni pare che a lanciare il seggiolino sia stato un sostenitore o qualcuno vicino alla dirigenza del Cilento Santa Maria, squadra di Castellabate che milita nel campionato di Promozione.

©Riproduzione riservata