Sessa Cilento, festa dell’amicizia finisce in rissa: ultras laziali aggrediscono coppia del posto

Tre tifosi, appartenenti ad un gruppo di ultras della curva Nord della Lazio, hanno aggredito un uomo e una donna di Sessa Cilento durante la festa dell’amicizia. Come ogni anno, dopo la festa di San Donato, gli abitanti del posto organizzano questa manifestazione per offrire ai turisti le prelibatezze del territorio. I tre, di Roma, sono già noti in paese per aver minacciato, nei giorni scorsi, il titolare di un bar. Durante la festa dell’amicizia il gruppo di teppistelli ritorna. Nella piazzetta di San Donato, probabilmente ubriachi e in preda ai fumi dell’alcol, i ragazzi hanno cominciato prima a cantare cori e poi ad inveire contro una donna del posto che stava distribuendo pizzette e altri prodotti di rosticceria. Il marito della donna è intervenuto per difendere la moglie. I tre hanno gettato in aria la bancarella e il cibo. A quel punto i presenti hanno allertato i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania. Uno dei ragazzi è stato fermato e si è scusato in presenza anche di sua madre, molto dispiaciuta per l’accaduto. Gli altri due, invece, hanno fatto perdere le proprie tracce. La festa è proseguita in presenza del sindaco e del suo braccio destro. 

©Riproduzione riservata