Troppi mozziconi di sigarette per strada: Fare verde Cilento lancia sos al sindaco

Il circolo Fare verde Cilento consegna al protocollo del comune di Sapri una lettera indirizzata al sindaco, Giuseppe del Medico, in cui chiede di promuovere iniziative forti contro l’abbandono di mozziconi nell’ambiente, rifiuti questi – spiega l’associazione – contenenti veleni quali nicotina, Polonio 210, composti organici volatili, gas tossici, catrame, acetato di cellulosa. L’associazione aveva già avanzato a fine novembre alcune proposte per «sensibilizzare e prevenire questo grave problema di inquinamento dell’ambiente». Tra questi «invitare con apposita delibera i gestori di esercizi commerciali a porre ceneriere fuori del proprio negozio». L’associazione spiega che davanti ad alcuni negozi si notano numerose cicche di sigarette, «dovute al proprietario incallito fumatore e ai clienti che entrano». Poi «raccomandare ai vigili urbani che fanno servizio in strada di scoraggiare il cittadino fumatore indisciplinato, porre ceneriere sulle strade almeno ogni 100 metri nei posti più trafficati e dotare un operatore ecologico di aspiratore portatile al fine di eliminare i mozziconi sulle strade». «Non avendo ricevuto alcun riscontro – spiega nella notte – come previsto per legge, consegniamo al protocollo una seconda lettera, accompagnata da 6 pagine di firme di cittadini raccolte durante la giornata della riduzione dei rifiuti del 23 novembre a Sapri e una bottiglia di plastica piena di mozziconi di sigaretta raccolti in un giorno sulla spiaggia e nelle vie della città».

©Riproduzione riservata