• Home
  • Cronaca
  • Agropoli, venerdì protesta all’Asl Salerno. Alfieri: «E’ arrivato il momento dell’azione»

Agropoli, venerdì protesta all’Asl Salerno. Alfieri: «E’ arrivato il momento dell’azione»

di Lucia Cariello

Al termine della riunione dei sindaci del comprensorio di Agropoli, che si è tenuta oggi per individuare iniziative di protesta a difesa dell’ospedale civile, è stata programmata una mobilitazione generale per venerdì 14 giugno con una protesta presso la sede della direzione generale dell’Asl Salerno. Alle ore 8 è previsto il raduno dei pullman a piazza Mercato, prima della partenza per Salerno. Proseguirà, inoltre, l’occupazione della direzione sanitaria dell’ospedale civile agropolese. Sarà presentato, poi, appello al consiglio di Stato per la sentenza del Tar Napoli che ha respinto il ricorso del Comune di Agropoli contro il provvedimento del direttore generale dell’Asl Salerno Antonio Squillante che prevede il ridimensionamento e la riconversione del presidio ospedaliero, con la chiusura del pronto soccorso attivo e la trasformazione in Psaut.

Sarà, ancora, portato avanti l’ultimo tentativo istituzionale con la direzione generale dell’Asl Salerno e la Regione Campania. «E’ arrivato il momento dell’azione – afferma il sindaco Franco Alfieri – Quanto sta accadendo non è una calamità naturale, ma la conseguenza della volontà di uomini e di scelte politiche motivate da cinici calcoli matematici. E’ stato fatto un gioco sporco ed ignobile sulla questione dei numeri, dei codici rossi che risultano essere i più alti nell’area dell’ex Asl 3». «Non credo più nella mediazione politica e nella via istituzionale – continua Alfieri – In questi giorni si decide il destino di tutti noi cittadini e dei nostri figli. Dobbiamo difendere a tutti i costi il nostro ospedale. Lo faremo, continuando la nostra battaglia legale, con l’appello al Consiglio di Stato, ma lo faremo anche con un’azione forte di mobilitazione. Venerdì, quindi, partiranno dei pullman da Agropoli e da tutti i comuni del comprensorio per andare a protestare direttamente presso la sede dell’Asl Salerno. Mi auguro che in questa occasione ci sia davvero il cuore della gente».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019