Morte poliziotto di Sapri, investitore ai domiciliari

Infante viaggi

Travolto e ucciso mentre prestava servizio a Crotone sulla statale 107. E’ successo all’agente scelto Massimo Impieri, poliziotto saprese di 34 anni, morto la notte tra il 6 e 7 luglio. Il pirata della strada, che era in compagnia di un’altra persona, dopo il violento impatto, ha fatto perdere le sue tracce, ma è stato rintracciato e arrestato. L’uomo, un ventunenne, è risultato positivo al alcool test. L’accusa è di omicidio colposo e omissione di soccorso. Il gip di Crotone ha convalidato l’arresto al giovane alla guida dell’autovettura ed è stato posto ai domiciliari.

Intanto, lunedì nella chiesa Immacolata di Sapri, si sono svolti i funerali del poliziotto. All’ultimo saluto a Impieri hanno preso parte il direttore centrale della polizia stradale, Santi Giuffré, il dirigente generale, Luigi Mone, i prefetti di Salerno e Crotone, i vertici delle forze dell’ordine delle due città, il comandante interregionale dell’Arma, il generale Maurizio Gualdi, il comandante provinciale dei carabinieri Parrulli, il capitano Emanuele Tamorri e il presidente della corte d’appello di Salerno, Matteo Casale.

© Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur

Leggi anche Sapri, l’ultimo saluto al poliziotto Impieri (FOTO)

Morte Impieri, nel pomeriggio i funerali del poliziotto di Sapri investito a Crotone

Investe poliziotto e scappa: morto agente polstrada di Sapri

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro