Esodo estivo senza disagi: traffico molto intenso e in leggero aumento rispetto al 2013

Confermato il bollino rosso previsto dall’Anas in questo secondo sabato di agosto. Su tutta la rete stradale e autostradale la circolazione si è intensificata dalle prime ore di sabato mattina ed è stata sempre molto sostenuta nel corso dell’intera giornata, facendo registrare transiti in complesso leggermente superiori a quelli del 2013, ma senza troppi disagi per gli utenti, tranne qualche rallentamento. Ai viaggi di lunga percorrenza si sono aggiunti anche gli spostamenti del week end, da nord a sud, ai valichi di frontiera, sulle dorsali adriatica e tirrenica, sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e sulle strade e autostrade siciliane.

Alle ore 17, al primo posto per flussi di traffico sulla rete Anas c’è l’autostrada del Gra di Roma con oltre 83 mila transiti. Circolazione intensa è stata registrata anche sulla Roma-Fiumicino (46 mila transiti); il raccordo autostradale 13 per Fernetti in direzione della Slovenia (39 mila transiti); la SS36 “del lago di Como e dello Spluga” a Lecco (38 mila transiti); la SS1 “Aurelia”, a San Vincenzo nel livornese (37 mila transiti); il tratto laziale della SS1 “Aurelia (32 mila transiti); la SS77 “della Val di Chienti” a Civitanove Marche (32 mila transiti); la SS714 Tangenziale di Pescara (29 mila transiti); la SS101 “Salentina di Gallipoli” nel Salento (28 mila transiti); la A19 Palermo-Catania a Bagheria (28 mila transiti); la SS379 “Egnazia e delle Terme di Torre Canne” a Brindisi (27 mila transiti); la A29 Palermo-Trapani (24 mila); la E45 nel cesenate (24 mila transiti). Flussi consistenti anche sulla SS18 “Tirrena Inferiore” nel salernitano (22 mila); la SS14 “della Venezia Giulia” (22 mila transiti); la SS16 “Adriatica” verso Rimini e la costiera romagnola (21 mila) e nella zona di Brindisi (20 mila transiti); la SS106 Jonica in provincia di Catanzaro e di Matera (20 mila transiti); la SS131 “Carlo Felice in Sardegna (17 mila transiti); la SS125 “Orientale Sarda” (15 mila transiti).

Al momento si segnalano rallentamenti, per traffico intenso, sulla statale 20 “del Colle di Tenda e di valle Roja”, in direzione Francia, sulla statale 1 “Aurelia” in Toscana, sulla statale 16 “Adriatica”, in Puglia (Bari), in Abruzzo (Teramo), Emilia Romagna (Rimini) e Marche (Pesaro e Urbino), sulla statale 7 Appia in Campania e Basilicata, sulle statali 107 “Silana-Crotonese” e 534 “di Cammarata degli Stombi” in Calabria, sulla statale 18 “Tirrena Inferiore”, in direzione del Cilento e del golfo di Policastro in Campania e nelle province di Cosenza, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

I flussi veicolari sono stati molto intensi soprattutto nel corso della mattinata sul raccordo autostradale Salerno-Avellino, in direzione Salerno, per i veicoli provenienti dall’A30 e diretti sull’A3 Salerno-Reggio Calabria, dove la circolazione ha interessato, in particolare, l’ultimo tratto salernitano tra Sicignano e Padula e quello calabro-lucano tra Lagonegro e Laino Borgo. Dalla mezzanotte fino alle 17 di oggi si sono registrati oltre 80 mila transiti in entrambe le direzioni, di cui circa 60 mila in direzione sud.

Agli imbarchi di Villa S. Giovanni dalle ore 13 in poi i tempi di attesa per la Sicilia erano di circa 3 ore e la forte affluenza ai traghetti ha provocato rallentamenti nel tratto reggino dell’A3 tra Santa Trada e Villa San Giovanni, in direzione sud, poi completamente assorbiti. Attualmente si registrano rallentamenti tra il km 141 e il km 148, tra Lauria Sud e Laino Borgo, in corrispondenza del cantiere inamovibile. Invece nel tratto reggino della A3 il traffico è regolare, anche grazie alla terza corsia realizzata dall’Anas al servizio di Villa San Giovanni. Permane però una grave situazione di disagio nella città di Villa San Giovanni dove il sindaco si è appellato alla Protezione civile per risolvere la situazione di emergenza provocata dai forti ritardi degli imbarchi per la Sicilia. .

In Campania sulla statale 145 “Sorrentina” traffico molto intenso, ma senza particolari disagi, soprattutto nel corso della mattinata. Nella nuova galleria “S. Maria di Pozzano”, dalle ore 6:00 alle ore 17:00, si sono registrati oltre 12 mila transiti in entrambe le direzioni, in particolare in direzione Seiano circa 7 mila e oltre 5 mila in direzione Pozzano.

In Sardegna è stata riaperta al traffico nel pomeriggio la carreggiata sinistra della strada statale 199 “di Monti” dal km dal km 58,680 al km 60,100, in provincia di Olbia-Tempio ed è stata ripristinata la circolazione in entrambi i sensi di marcia. Sulla strada statale 131 “Carlo Felice”, due incidenti, avvenuti nel pomeriggio, hanno rallentato la circolazione in direzione sud verso Cagliari, nel tratto compreso tra la variante di Sanluri/Innesto SS197 “di San Gavino”, al km. 42, e a Villasanta, al km. 40, in provincia Medio Campitano

Il calendario completo dei giorni di traffico intenso è disponibile suwww.stradeanas.it.

© Riproduzione riservata