Inchiesta giudiziaria al Comune di Camerota, Bortone: «Io estraneo alle accuse, la mia posizione è differente»

Infante viaggi

Giunge in redazione e integralmente viene pubblicata la nota di Domenico Bortone, ex sindaco del Comune di Camerota. La precisazione fa riferimento all’indagine svolta a Camerota dalla magistratura di Vallo della Lucania e che ha coinvolto diverse amministrazioni comunali, funzionari e dipendenti.

Gentile direttore del Giornale del Cilento, mi corre l’obbligo, per una chiara e corretta informazione, puntualizzare che la mia persona è totalmente estranea nella vicenda giudiziaria che ha coinvolto il Comune di Camerota per i “progetti obiettivi” ed altro. L’avviso di garanzia pervenutomi è dovuto alla nomina temporanea per il servizio di Polizia Municipale e, ripeto, tale nomina non ha nessun collegamento diretto ed indiretto con le imputazioni fatte agli altri indagati.

  • Vea ricambi Bellizzi

Questo sarà motivo di richiesta da parte del sottoscritto all’Autorità Giudiziaria di stralciare la mia posizione dal provvedimento. Puntualizzo inoltre che l’unico ruolo da me assunto in qualità di Sindaco pro tempore sulla vicenda dei ” progetti obiettivi” è stato di fare chiarezza e portare a conoscenza dell’opinione pubblica e delle autorità competenti la relazione redatta dal responsabile del Servizio di Ragioneria del Comune di Camerota dell’epoca, in cui si evidenziavano anomalie contabili. La denuncia dei fatti era per me un obbligo morale e politico per evitare che i danni causati dalla vicenda non ricadessero sull’intera comunità e sulla mia persona. Le sono grato per l’attenzione. Distinti saluti

Dott. Domenico Bortone

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur