«Premio Giuseppe Rocco Favale», al teatro Parmenide di Ascea la compagnia Eureka si esibisce nel segno di Ray Cooney

Infante viaggi

Secondo appuntamento per il “Premio Giuseppe Rocco Favale” al teatro Parmenide di Ascea. Dopo l’esordio della scorsa settimana per la rassegna che mette a confronto i gruppi amatoriali, sabato 13 aprile alle ore 21 ci sarà la compagnia “Eureka” con la commedia “Taxi a due piazze” di Ray Cooney per la regia di Gaetano Amato. L’ingresso agli spettacoli è gratuito. La manifestazione, che da quest’anno si è spostata nella sala di Ascea, è firmata dal direttore artistico Carlo Sacchi ed intitolata al vescovo emerito della diocesi di Vallo della Lucania, che la volle per la sua capacità di dare risalto ai gruppi amatoriali, favorirne l’aggregazione e promuoverne i talenti.

In gara ci sono cinque compagnie, pronte a contendersi i prestigiosi riconoscimenti, in una rassegna che è diventata un punto di riferimento per gli appassionati di teatro e un’importante vetrina per gli attori non professionisti. La compagnia Eureka “Cilento Friend”, nata nel 2001, è la prima associazione teatrale fondata a Catona, frazione di Ascea. Da subito ha aderito alla Fita e svolge attività teatrali amatoriali sul territorio cilentano, senza fini di lucro, ma allo scopo di stimolare e sostenere la crescita morale, spirituale e culturale della persona umana, attraverso la messa in scena di spettacoli. Nell’agosto del 2001 ha messo in opera la sua prima commedia, “O’ nummaro a cinque zeri”, scritta dal segretario dell’associazione, Graziella Amato, e diretta dal regista Gaetano Amato. Grazie a questa iniziativa ha portato per la prima volta il teatro in piazza a Catona, paese di 80 famiglie. Da allora, il “Teatro in piazza” si ripete ogni anno, con commedie in dialetto cilentano e napoletano. Dal 2004 l’associazione ha iniziato a rappresentare i suoi lavori in tutto il Cilento. Gli spettacoli del Premi Favale proseguono sabato 20 aprile con la compagnia “Attori per diletto” che sarà protagonista della commedia in due atti “Nu bambeniello e tre San Giuseppe” di Gaetano Maio e Nino Masiello per la regia di Maria Di Masi. Sabato 27 aprile ci sarà la compagnia “Giovanni Sorrentino” con la commedia in due atti “Il Candidato” di Oreste De Santis per la regia di Michele Zerillo. Sabato 4 maggio, infine, la compagnia “Amu persu a vriogna” presenterà lo spettacolo “Buongiorno, Gigì!” di Giuseppe Palladino per la regia di Aniello Fiorillo.

  • assicurazioni assitur

Comunicato stampa (Foto d’archivio)

assicurazioni assitur