• Home
  • Cronaca
  • Paesi omonimi, le quattro ‘Caselle’ d’Italia si incontrano in Piemonte: c’è anche Caselle in Pittari

Paesi omonimi, le quattro ‘Caselle’ d’Italia si incontrano in Piemonte: c’è anche Caselle in Pittari

di Marianna Vallone

Tutte le Caselle d’Italia a raccolta per il primo incontro dei paesi omonimi. Sono almeno una ventina, ma solo quattro di queste sono sede di comune. C’è una Caselle in Piemonte, Caselle Torinese, due in Lombardia, Caselle Landi e Caselle Turani, e una nel Cilento, Caselle in Pittari. L’appuntamento è fissato per domenica 15 dicembre alle ore 11 a Caselle Torinese, presso la Casa delle associazioni “Silvio Passera”, in via Madre Teresa di Calcutta 55. A seguire si terrà la cerimonia di conferimento del premio “Il Casellese dell’anno 2013”, giunto alla 13esima edizione.

Paesi omonimi si incontrano: «cumparaggio» tra Caselle in Pittari e Caselle Torinese

L’aggiunta di un secondo nome alle varie Caselle è una storia che si incrocia con quella che ha portato, oltre 150 anni fa, all’unità d’Italia. All’indomani del 1861, infatti, una delle prime disposizioni amministrative del neonato Stato Italiano fu quello di superare i casi di omonimia tra tutti i comuni del Regno. Il 30 giugno 1862 il ministro dell’Interno, Urbano Rattazzi, chiede ai comuni con lo stesso nome, attraverso una nota ai prefetti del neonato Regno d’Italia, di fare un’aggiunta per poterli distinguere. I provvedimenti sulle varie Caselle vennero attuati tutti nei primi mesi del 1863. Ecco perché a 150 anni di distanza, le comunità di Caselle Torinese, Caselle in Pittari, Caselle Landi e Caselle Lurani, tramite le rispettive Proloco e amministrazioni comunali, hanno deciso di incontrarsi per la prima volta.

©

Foto Toni Isabella

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019