L’arma dei carabinieri incontra l’arte: il calendario 2016 con i capolavori della pittura rivisitati

Le tavole del nuovo calendario dell’Arma dei carabinieri, ideate e realizzate sotto la direzione artistica di Silvia Di Paolo, propongono una rivisitazione di alcuni capolavori della pittura italiana ed europea, realizzati da grandi artisti come Modigliani, De Chirico, Monet, Dalì, Toulouse Lautrec o Van Gogh, attraverso l’inserimento nelle loro opere di carabinieri e simboli legati all’Arma. Il calendario 2016, giunto alla sua 81esima edizione, quest’anno ha una tiratura di 1 milione e 200mila copie, di cui ottomila in lingue straniere (inglese, francese, spagnolo e tedesco). È stato presentato ieri, presso la Scuola ufficiali carabinieri di Roma, alla presenza del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e del comandante generale dell’Arma, Tullio Del Sette. «L’Arma è una grande famiglia, per la qualità e l’intensità del legame che unisce i carabinieri – ha detto il comandante generale Del Sette, ricordando le «tante immagini susseguitesi nel tempo sulle sue pagine: dalle opere d’arte recuperate alle imprese sportive dei carabinieri atleti; dai giovani alle donne; dalla bandiera dell’Arma alle missioni all’estero».

©Riproduzione riservata