Vallo della Lucania, processo suor Soledad: slitta a marzo sentenza d’appello

Rinviata la sentenza in appello del processo a carico di suor Soledad, la monaca peruviana, all’epoca dei fatti 23enne, accusata di abusi sessuali sui piccoli allievi della scuola Santa Teresa di Vallo della Lucania. La corte d’Appello di Salerno, venerdì, si sarebbe pronunciata accogliendo o meno la richiesta del procuratore generale Maddalena Russo, che aveva chiesto l’assoluzione per la novizia e per le altre due consorelle, condannate dal tribunale di Vallo a 8 anni di reclusione per la suora peruviana e sedici mesi per suor Romana e suor Agnese, per favoreggiamento. L’assoluzione era stata chiesta anche per il muratore e il fotografo coinvolti nel secondo filone di indagini, entrambi già assolti in primo grado. La sentenza ora slitta a venerdì 11 marzo 2016.

Pedofilia: il gioco del lupo cattivo di suor Soledad. Cosa accadde realmente?

©Riproduzione riservata