Dissesto idrogeologico, SP 342: è sempre più dramma; cittadini esasperati, Pica scrive a Cosenza

Infante viaggi

Nonostante i numerosi appelli di quanti quotidianamente sfidando l’evidente pericolosità dell’arteria transitano sull’SP 342 degli Alburni la criticità resta.

Il suo stato, infatti, pare aggravarsi di giorno in giorno tanto che in seguito alle numerose proteste dei cittadini il consigliere regionale Donato Pica scrive all’assessore Edoardo Cosenza evidenziando una situazione oramai non più tollerabile.

I comuni di Roscigno e Sacco sono oramai allo stremo: “Viviamo in un clima di eterna emergenza – dichiara un cittadino sacchese con toni di evidente esasperazione – sappiamo di violare le più elementari norme di sicurezza ma ognuno di noi deve pur lavorare o portare i bimbi a scuola, siamo praticamente isolati ed esasperati”.

  • Vea ricambi Bellizzi

Nella nota inviata dal consigliere Pica viene sottolineato l’attuale stato di estrema pericolosità del tratto stradale e ciò nonostante l’ordinanza  Commissariale del 31 ottobre 2011 dove si disponeva il finanziamento di 70.000euro per il monitoraggio della frana sulla SP 342, in località’ Sant’Andrea del comune di Roscigno, ed altri 160.000euro per i rilievi propedeutici alla progettazione di mitigazione del rischio lungo la SP 342 nel comune di Sacco.

La nota si conclude invitando l’assessore Cosenza a seguire la vicenda con maggiore attenzione al fine di accellerare la procedura tecnico-amministrative in corso nonchè di provvedere ad una ulteriore previsione di spesa necessaria a garantire l’idoneità di infrastrutture fondamentali per le esigenze di quel territorio.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur