Scontro tra auto e furgone a Polla: migliorano le condizioni del bimbo di Auletta

0
6

Sembrano migliorate le condizioni del piccolo di otto anni di Auletta rimasto gravemente ferito nel terribile incidente di martedì sulla SS.19 all’altezza dello svincolo di Campostrino a Polla. Nell’impatto sono rimaste coinvolte una Renault Scenic con a bordo cinque persone di Auletta (compreso il piccolo) e un furgone.

Ancora non chiare le dinamiche dell’incidente alla cui ricostruzione stanno ancora lavorando i carabinieri di Polla e Auletta, ma dai primi accertamenti parrebbe che l’auto, che viaggiava in direzione Auletta si sarebbe scontrata frontalmente con il furgone che invece procedeva in direzione Polla. L’incidente ha causato il ferimento del piccolo di otto anni e di sua madre.

In particolare il bimbo giunto in gravi condizioni al nosocomio di Polla ha accusato una grave emorragia cerebrale, motivo per cui i medici hanno predisposto l’immediato trasferimento al Santo Bono di Napoli. I medici, fortunatamente, adesso sembrano più ottimisti sulle condizioni del bambino che sembrano fortemente migliorate. Gravi, invece, appaiono le condizioni della mamma (A. D. B. 40 anni) che al momento dell’incidente era alla guida della vettura. La donna, infatti, ha riportato una frattura cervicale e al momento è ricoverata al San Luca di Vallo della Lucania. I restanti occupanti dell’auto sono tutti fuori pericolo. 

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here