Femminicidio, stalking e violenza di genere: se ne parla lunedì 28 a Salerno

Infante viaggi

Prevenire la violenza di genere, proteggere le vittime e punire severamente i colpevoli. Sono questi i tre obiettivi del decreto legge contro il femminicidio e la violenza sulle donne approvato pochi giorni fa dal Senato. Tra le norme più importanti contenute nel decreto legge c’è l’aumento di un terzo della pena se alla violenza assiste un minore e/o se la vittima è in gravidanza e/o se la violenza è commessa dal coniuge e dal compagno. Inoltre, è previsto l’arresto obbligatorio in caso di flagranza per reati di maltrattamento familiare e stalking. Ciò significa che le forze dell’ordine saranno obbligate al fermo di colui che viene sorpreso in un atto di violenza domestica o di stalking.

Di questo, di prevenzione e molto altro si parlerà lunedì 28 ottobre dalle 15 alle 18 a palazzo Sant’Agostino (sala Bottiglieri) a Salerno. Saluteranno il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone e il presidente della Camera penale di Salerno, Silverio Sica. Introduce e modera Virgilio D’Antonio. Interverranno Edmondo Cirielli, Ernesto Sassano, sostituto procuratore al tribunale di Napoli, Gaspare Dalia, ricercatore di Diritto processuale penale all’università di Salerno, Francesca Fittipaldi, sostituto procuratore del tribunale di Salerno, l’avvocato Benedetta Sirignano, coordinatrice nazionale rete di tutela legale ‘Save the woman’ e Roberta Bruzzone, criminologa e presidente Sos vittime onlus.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro